La storia della pergamena

La pergamena (membrana in latino)  prende il nome dalla città di Pergamo dove, secondo la tradizione, sarebbe stata inventata attorno al II secolo a.C., come sostituto del papiro.

Nel mondo antico la pergamena non ebbe comunque grande diffusione, a causa della concorrenza del papiro, prodotto molto più abbondante e meno costoso. Soltanto a partire dalla tarda antichità (V secolo) la diffusione della pergamena sembrò aumentare fino a diventare il principale supporto scrittorio durante il Medioevo e prima di essere sostituita definitivamente dalla carta.
Sembra esistere una correlazione tra l’area geografica di provenienza dei pergamena medievali e la specie animale utilizzata. In particolare, mentre in Italia e nel resto del bacino del Mediterraneo era diffuso l’uso di pelli di provenienza ovina o caprina, in Irlanda e Inghilterra si preferivano pelli bovine.
Bisogna tener presente che potevano esistere diverse qualità di pergamena, più o meno spessa, ruvida e chiara. A seconda dell’uso un prodotto poteva essere preferito all’altro. Quindi, mentre per le pergamene destinate alla legatoria erano più spesse e scure, quelle utilizzate per la scrittura di testi erano generalmente più chiare e sottili. Per documenti di particolare rilevanza erano utilizzate pergamene molto bianche e sottili ricavate dal trattamento di pelli di animali giovanissimi o nati morti.
Un aspetto tecnico interessante è la possibilità di tingere la pergamena. Così nell’Alto Medioevo furono prodotte pergamene purpuree, utilizzate per la scrittura di libri o documenti particolarmente solenni redatti con inchiostri d’argento o d’oro.
A partire dal XIII secolo, la diffusione della carta in Europa ha notevolmente ridotto l’uso della pergamena nell’ambito scrittorio librario, ma nella grande maggioranza dei documenti pubblici emessi da sovrani, imperatori e papi continuarono ad essere scritti su questo supporto ben oltre la fine del XIX secolo. E, anche se più raramente, la stessa pergamena fu utilizzata anche per la tipografia almeno fino alla fine del XIX secolo.

Tratto da Wikipedia

6 risposte a La storia della pergamena

  1. mazapegul Alice pesciolino scrive:

    bravi 1 scrivete sulla pergamena e forse la fabricate !!! hihihi !

  2. john scrive:

    grazie

  3. che bello !!!!!!!!!!!!!!!

  4. mazapeul Daiana scrive:

    secondo me la tabella che stiamo facendo non verrà molto facilmente
    1. xchè tutti sanno di aver preso un bel voto nella pagella e quindi nessuno più ascolta ormai.
    sono molto contente delle ricerche che abbiamo fatto ma difficilmente trovo la mia e della Isabella ( supporto
    digitale ), come mai non la avete pubblicata??.
    Sono felice di quello che la casa della tecnologia ha fatto così quando la prof ci chiederà di studiare io lo potrà fare in un modo divertente cioè al computer.

  5. carla scrive:

    Aver preso un bel voto nel 1° quadrimestre non significa averlo anche nel 2°…

    Il materiale sul supporto digitale toccava a voi pubblicarlo, non l’avete fatto??? :-O

  6. certo daia ti capisco ma come ha detto la prof toccava a noi scriverlo sul blog!
    cmq mi sembra un po giusto il tuo motivo!

    by isa =)

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: