Pascucci, i fratelli che imprimono le visioni dei poeti sui tessuti

«La magia e la sorpresa che prendono forma su un pezzo di stoffa: gesti antichi e sempre uguali, ripetuti da 189 anni, ma che ogni volta portano a qualcosa di diverso e unico. Più o meno sai quel che uscirà, ma è proprio quel “più o meno” che fa la differenza. Da sempre».

Tutto l’articolo su La Stampa

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: