La fabbricazione della pergamena

Per ottenere la pergamena, la pelle dell’animale, dopo una fase di “rinverdimento“, era immersa in un calcinaio (soluzione di acqua e calce) al fine di depilarla. Il pergamenaio una lama non tagliente allontanava il pelo dell’animale. A questo punto la pelle era montata su un telaio e lasciata ad essiccare sotto tensione. Durante questa fase si provvedeva anche all’eliminazione dei carnicci residui del lato carne tramite un coltello a mezza luna. Una volta asciutta la pergamena poteva essere staccata dal telaio per essere utilizzata oppure raffinata tramite pietra pomice (per renderla più levigata e ridurre le differenze fra il “lato pelo”e il “lato carne” più liscio e morbido). Il riconoscimento dell’animale di origine può essere effettuato tramite l’osservazione microscopica dei bulbi piliferi sulla superficie del lato pelo, così come si fa per il cuoio.

tratto da Wikipedia

mazapegul: Edo e Alan

3 risposte a La fabbricazione della pergamena

  1. mazapegul Alice scrive:

    BRAVI !!!! è VENUTO BENISSIMO !!

  2. mazapegul ciccio scrive:

    ..e’ l’unico blog ke lo kapisco dall’inizio alla fine!!bravi

  3. bravissimi è bello …..=)
    veramente è quello più sensato

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: