NON-SCUOLA 08

Comune di Ravenna Assessorato alla Cultura – Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna
Teatro delle Albe / Ravenna Teatro
Teatro Rasi ore 21
PROGRAMMA DA LUNEDI’ 14 A MARTEDI’ 22 APRILE
lunedì 14 aprile
Eugenio Sideri
Pasolini l’era ‘n ignurént
Il nuovo testo del drammaturgo e regista ravennate, fondatore della compagnia Lady Godiva Teatro, viene raccontato dall’autore stesso in collaborazione con un gruppo di suoi allievi che ne metteranno in scena alcuni frammenti.

martedì 15 aprile
I.T.I.S. “Nullo Baldini”
“Tu non puoi passare!”
Prossima tappa… Barcellona!
liberamente tratto da “Gli attori in buona fede” di Marivaux
con Letizia Bagnoli, Lorenzo Belleffi, Andrea Casadio, Cristina Cordelli, Luca Graziani, Federico Gualtieri, Alessandro Leone, Sarah Mohamad, Kingsley Ngadiuba, Redjon Novalli, Mauro Pignataro, Jacopo Piva, Gianpaolo Signorini, Michele Vernocchi, Lorenzo Zaffagnini, Riccardo Zambito
insegnante assistente Donatella Vasi
guide Antonio Maiani, Michela Marangoni
Il canovaccio che offre il testo di Marivaux è un vero e proprio “coup d’art” dove la grande trovata è quella di far coincidere attori e ruoli, o meglio di ideare i ruoli a partire dai modelli reali. Ciascuno degli attori avrà come unico compito la fedeltà a se stesso, ossia la spontaneità assoluta per quanto riguarda il carattere. Trattandosi di attori improvvisati si insinua un’immediata e pericolosa confusione di verità e finzione che si intrecciano progressivamente in un match in cui ciascuno dubita dei sentimenti di tutti.

mercoledì 16 aprile
Raffaello Biagetti
Storia di un installatore utopico romantico seducente ironico drammatico
Nato nel 1940 a Firenze, è cresciuto a Santarcangelo di Romagna dove si è trovato fin da ragazzo in stretto rapporto col poeta Nino Pedretti. È pittore e dal 1968 si occupa di mobili dirigendo il negozio di famiglia a Ravenna e dando vita al Museo dell’Arredo Contemporaneo. Una serata dedicata ai versi di Pedretti, letti e introdotti da un suo conterraneo nonché “poeta” di altre forme e visioni.

giovedì 17 aprile
Liceo Artistico “Pier Luigi Nervi” e Istituto d’Arte per il Mosaico “Gino Severini”
Vladimir Majakovskij
Palestra Futurista
con Antonio Jacopo Argento, Silvia Arlotti, Francesco Artusi, Giulia Bacchetta Francalanci, Giulia Bartolini, Stefano Bondi, Carlo De Leonardo, Mattia Giuliani, Francesca Imbrenda, Rosanna Kodra, Alessia Lenzi, Camilla Lopez, Anna Merenda Somma, Francesco Nori, Chiara Nuti, Beatrice Perini, Clara Piolanti, Sara Puglisi, Elisa Savioli, Maria Elena Servidei, Roberto Sorrentino, Adele Spighi, Valentina Verrigno, Francesca Vitali
insegnante assistente Emanuela Vecchi
guide Alessandro Argnani, Roberto Magnani, Alberto Marchesani
“Il monodramma fu incluso nel repertorio del ‘Primo nel mondo teatro dei futuristi’, che tenne i propri spettacoli a Pietroburgo nello scorcio del 1913 sulla ribalta del ‘Luna-Park’. Attori maldestri e studenti privi di ogni esperienza teatrale rappresentarono la tragedia di Majakovskij”. Angelo Maria Ripellino

venerdì 18 aprile
Duna e Moder
Con-test
Le squadre sono allineate, il presentatore grida “Dj lancia il beat” e si parte. Per Duna e Moder (il primo breaker storico della scena ravennate, il secondo rapper de Il lato oscuro della costa) il breaking è un concentrato di danza, stile, atletica e la sfida è la base per il confronto e l’allenamento.

sabato 19 aprile
Laboratorio Lido Adriano / Cooperativa Libra / Comune di Ravenna-Assessorato ai Servizi Sociali
Otello
Definiscimi le nuvole
liberamente tratto da William Shakespeare e Pier Paolo Pasolini
con Simone Amati, Giada Arcalo, Johara Baele, Desiderio Basile, Angela Colle, Jessica Doccioli, Klaida Domini, Zaira Epifanio, Denis Jovanovic, Roberto Mazzotti, Alice Uriel Mordenti, Janet Ngadiuba, Selenia Piemonte, Hernri Sharra, Ralf Simo, Iside Turchetti, Viktor Vokaj, Stela Zeka
insegnante assistente Angela Nevoso
guide Massimiliano Benini, Luigi Dadina, Lanfranco Vicari
Ho fatto un sogno, anzi un sogno dentro un sogno. Ho sognato che dormivo e sognavo di assistere a una rappresentazione di “Otello” (sì quello di…) in un piccolo teatrino chiamato Agorà, in un piccolo paese chiamato Lido Adriano, per la regia di Pasolini se non mi sbaglio.

domenica 20 arprile
Federica Maglioni e Anna Biagetti
L.O.L.I.
L.O.L.I. nasce da una collaborazione fra Federica Maglioni (musicista e cantante) e Anna Biagetti (videomaker). È una rappresentazione dal vivo fatta di suoni e immagini composti in tempo reale nello spazio.

lunedì 21 aprile
Circoscrizione di Castiglione-Comune di Ravenna
Chikungunya!
Piccola Apocalisse Castiglionese
liberamente tratto da “Il giuoco dell’epidemia” di Eugène Ionesco
con Lorenzo Burgini, Matteo Campus, Thomas Castorri, Rossella Cataleta, Marco Fariselli, Filippo Ferrucci, Francesco Ferrucci, Marco Ghirardelli, Martina Manetti, Carlo Minghini, Noemi Pesce, Chiara Pieri, Francesco Piraccini, Nicholas Pozzi, Ilaria Riccardi, Mattia Riccardi, Beatrice Rossi, Ylenia Saponaro, Pietro Evgeny Silvagni, Costanza Vallicelli, Giacomo Vallicelli, Giorgia Vesi
insegnante assistente Katia Gelosi
guide Silvia Loddo, Roberto Magnani
“Se Brecht avesse scritto un dramma sulla peste, avrebbe ricercato le cause sociali, politiche, storiche del contagio visto come emanazione del mondo capitalistico. Io cerco di mostrare un mondo nel quale il contagio del male è al tempo stesso il contagio assurdo della colpevolezza, e nel quale tutti accusano tutti di essere la cagione dell’epidemia adducendo le ragioni più fantasiose e insensate”. Eugéne Ionesco

martedì 22 aprile
Carolina Carlone
“Alessandro speaks”… per una Tessitura a più voci
La poetessa ravennate presenterà il suo ultimo poema, testo che guarda alla multimedialità e al teatro contemporaneo, ripensato in un particolare allestimento per il festival della non-scuola.
(La serata è aperta a un numero limitato di spettatori, pertanto è necessaria la prenotazione).

Ravenna Teatro
Lo spettatore col taccuino
con Francesca Briuoli, Caterina Gemelli, Ludovica Guerra, Camilla Lopez, Anna Merenda Somma, Redjon Novalli, Giada Tedaldi, Yoana Toshkova Tsenova, Alessandra Venturi, Elena Vignoli
guide Lorenzo Donati, Alberto Marchesani
Lo spettatore col taccuino è una palestra di sguardo e riflessione, d’indagine e approfondimento della scena teatrale, in cui ciascuno dei partecipanti è stato guidato in un proprio percorso di scrittura e di pensiero. I ragazzi hanno visto gli spettacoli del Nobodaddy e della Stagione di Prosa, incontrato artisti e giornalisti e infine seguito la nascita degli spettacoli dei loro compagni per presentarli al pubblico del Teatro Rasi la sera del debutto.

Biglietteria: Teatro Rasi, via di Roma 39 Ravenna, tel. 0544 30227. Aperta dalle ore 20 nei giorni di spettacolo.
Informazioni: Ravenna Teatro, via di Roma 39 Ravenna, tel. 0544 36239.
.: non-scuola@teatrodellealbe.com
.: www.teatrodellealbe.com

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: